Lipofilling o Liposuzione?

Tecniche simili, finalità diverse

La liposuzione prevede l’aspirazione dagli accumuli adiposi della paziente di una grossa quantità di grasso corporeo, destinato a essere eliminato. Nel lipofilling, invece, il grasso corporeo prelevato dal chirurgo plastico estetico non viene distrutto ma riutilizzato per modellare il seno e eventualmente aumentarne il volume (non più di una taglia – una taglia e mezzo). Tuttavia il grasso corporeo impiantato tende a riassorbirsi naturalmente (in media il 20 -30%), perciò è necessario infiltrare solo piccole quantità di grasso corporeo e su più livelli per creare una rete di vascolarizzazione e favorire la sopravvivenza delle cellule adipose. Semplificando:

  • nella liposuzione si prelevano grosse quantità di cellule adipose, nel lipofilling è obbligatorio prelevarne piccole quantità;
  • nella liposuzione il grasso corporeo è eliminato, nel lipofilling è riutilizzato;
  • nella liposuzione l'obiettivo è alleggerire, nel lipofillling è riempire;
  • il lipofilling si svolge in day hospital, la liposuzione può prevedere una notte di ricovero.

Lipofilling combinato a liposuzione

È anche possibile abbinare le due metodiche: praticare una liposuzione e utilizzare parte del grasso corporeo per un lipofilling al seno. Di fatto è una combinazione conveniente, poiché un unico intervento non costa come la somma dei due. Si ottiene quindi un risparmio economico consistente, ma ci si guadagna anche a livello di tempo e di stress: un unico intervento, doppio risultato. Tuttavia il lipofilling prevede spesso un’ipercorrezione, poiché il grasso corporeo si riassorbe. Durante la liposuzione conviene quindi conservare del grasso corporeo da utilizzare in caso di necessità per un successivo lipofilling.

© 2017 Seno.Clinic

HELIX_NO_MODULE_OFFCANVAS